Skip Ribbon Commands
Skip to main content
    

Contabilizzazione calore

Contabilizzazione indiretta e diretta

La legislazione italiana, con le diverse normative regionali e nazionali, impone di promuovere interventi di riqualificazione energetica degli edifici basati sulla termoregolazione degli ambienti e sulla contabilizzazione del calore.

  • Direttiva UE 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull’efficienza energetica: si esprime per la prima volta il concetto di contabilizzazione individuale, preferibilmente diretta o - se non tecnicamente possibile - di tipo indiretta.
  • D.L.S. n° 102 del 18 Luglio, 2014: rafforza l’utilizzo della norma tecnica UNI10200 e definisce le sanzioni amministrative in caso di mancato rispetto del decreto.
  • D.P.R. 74 del 16 aprile 2013: ridefinizione dei valori massimi di riferimento per le medie delle temperature estive e invernali negli edifici da climatizzare in funzione delle regioni geografiche.

Mediante l’installazione di un sistema di ripartizione e contabilizzazione del calore è possibile assegnare a ogni appartamento del condominio un sistema di riparto delle spese sulla base di ciò che effettivamente viene consumato: il calore dove e quando serve e meno spese in bolletta, grazie all’autonomia di gestione. Si passa così dalla suddivisione a millesimi della spese di riscaldamento a quella a consumo.

È possibile intervenire sugli edifici esistenti con l’installazione di sistemi di ripartizione, mentre gli edifici di nuova costruzione sono già predisposti con moduli di utenza per la contabilizzazione diretta del calore e dell’acqua sanitaria. La contabilizzazione è anche il primo passo verso la piena efficienza energetica poiché, condizionando la misura del risparmio ai comportamenti virtuosi del singolo utente, lo incentiva a effettuare tutti gli interventi di ristrutturazione dell’immobile che si rendono necessari. I sistemi di contabilizzazione in radiofrequenza, grazie alla loro semplicità di installazione, facilitano inoltre gli interventi di riqualificazione dell’impianto.


Vantaggi

Applicazioni e prodotti

Soluzioni per la contabilizzazione indiretta

Per la ripartizione indiretta del calore Honeywell Home offre soluzioni in funzione della struttura del condominio e del tipo di necessità degli utenti. Una volta installati i ripartitori su ogni singolo radiatore, questi inviano a intervalli regolari informazioni dettagliate sullo stato di funzionamento: consumi, anomalie, manomissioni. Le informazioni vengono lette o attraverso delle centraline di raccolta dati posizionate all’esterno degli appartamenti – normalmente nel vano scala (sistema AMR) – oppure attraverso un sistema Walk-by che permette a un operatore di leggere direttamente i ripartitori con un’antenna mobile percorrendo i vani scala. I ripartitori elettronici di Honeywell Home installati sui radiatori consentono di ripartire in modo corretto i consumi di ogni singolo appartamento. Per una corretta contabilizzazione i dispositivi Honeywell Home sono dotati di 2 sensori, uno dedicato alla misura della temperatura del radiatore e l’altro a quella dell’ambiente.

Ripartitore di calore con tecnologia AMR e Walk-By a 2 sensori

E53205 è un dispositivo elettronico per la ripartizione dei costi di riscaldamento sulla base del dispendio termico dei radiatori. I valori vengono misurati da due sensori di temperatura (radiatore e ambiente). Gli attacchi dei ripartitori Honeywell Home sono compatibili con la maggior parte dei radiatori esistenti, senza necessità di alcun adattamento.

Centrale di raccolta dati in radiofrequenza R.F. per sistemi AMR

La centralina del sistema AMR è un apparecchio intelligente che ha la capacità di raccogliere tutti i dati provenienti da ripartitori di calore, contatori di calore e dai contatori dell’acqua sanitaria.

Per quanto riguarda l’inquinamento elettromagnetico, le apparecchiature installate devono sottostare alla Direttiva ETS 300 220 -1.
Questa schema dimostra come queste apparecchiature siano responsabili di un volume immensamente inferiore di radiazioni rispetto a qualsiasi telefono cellulare.

evohome è un termostato intelligente per la regolazione a zone che consente di avere il controllo completo dell’impianto di riscaldamento. Con l’abbinamento di evohome e i ripartitori digitali Honeywell Home è possibile trasformare gli impianti di riscaldamento centralizzati esistenti in impianti termo-autonomi, con una gestione intelligente del calore.

Soluzioni per la contabilizzazione diretta

Honeywell Home fornisce una gamma completa sia di contatori che di contalitri, tutti accomunati dalla possibilità di essere letti in remoto via wireless, con opportune interfacce, mediante i software normalmente utilizzati nella “ripartizione di calore indiretta” o con sistemi cablati basati su bus. Questo permette di poter gestire edifici che hanno all’interno sia ripartitori di calore, sia contatori, sia contalitri, consentendone la lettura completa.

Contatori di calore Multigetto EW447

Contatori di calore compatti per riscaldamento e raffrescamento con misura del flusso, basati sul principio di multigetto, costituiti da un'unità di calcolo dell'energia elettronica, un sensore di flusso multigetto e due sensori di temperatura. Sono utilizzati per misurare l'energia di riscaldamento e/o raffrescamento idronico. Modelli EW447: per gli impianti di riscaldamento. Modelli EW450: per impianti di riscaldamento, raffrescamento o impianti combinati.

  • Corpo in ottone
  • Per impianti di riscaldamento Tmax 90°C
  • Montaggio su tubazione di ritorno
  • Coppia di sensori PT500 inclusi
  • Certificato MID
  • Display LCD a 7 cifre
Contatori di calore Woltman Flangiati EW370

Contatore di calore flangiato per riscaldamento con misura del flusso, costituiti dalla parte volumetrica, con uscita impulsiva, disponibili in diametri da DN50 a DN300, con differenti portate. Ad esso devono essere collegati l’unità di calcolo EW500 e i due sensori di temperatura per la misurazione dell’energia di riscaldamento e/o raffrescamento.

  • Corpo in ghisa
  • Per impianti di riscaldamento e raffrescamento
  • Lettura a 5 cifre
  • Coppia di sensori a parte (vedi accessori)
  • Uscita configurabile tramite unità di calcolo EW500
  • Pmax 16 bar
  • Montaggio su tubazione di ritorno
  • Certificato MID
Unità di calcolo EW500

Unità di calcolo EW500, da utilizzarsi con EW370, disponibile in due versioni da 100 L/imp fino a DN250 e 10 L/imp solo per DN300. L’unità di calcolo può essere corredata da schede accessorie con uscite impulsive, M-Bus.

Contatori di calore a ultrasuoni

Contatori statici compatti per flussi d'acqua calda o fredda equipaggiati con sistemi di misura elettronici basati sul principio di rilevamento a ultrasuoni e costituiti da un'unità di calcolo dell'energia, un sensore di flusso a ultrasuoni e due sensori di temperatura. Modelli EW7730: per la misurazione dell'energia negli impianti di riscaldamento. Modelli EW7731: per la misurazione dell'energia negli impianti di riscaldamento, raffreddamento o negli impianti combinati.

  • Corpo in ottone
  • Interfaccia configurabile con moduli EWA
  • Montaggio sul ritorno
  • Coppia di sensori inclusa
  • Certificato MID

Acqua sanitaria calda e fredda

Contatori a getto singolo EW100

Contalitri meccanici per la misurazione della portata dell’acqua circolante (calda fredda) in impianti residenziali da ½” a ¾” con differenti portate

  • Corpo in ottone
  • Pmax 16 bar
  • Uscita configurabile tramite accessorio: RF per sistema AMR/Walk-By
  • Classe di protezione IP54
  • Quadrante asciutto, lettura a 8 cifre
  • Certificato MID
Contatori a getto singolo EW105

Contalitri meccanici con uscita ad impulsi per la misurazione della portata dell’acqua circolante (calda fredda) in impianti residenziali da ½” a ¾” con differenti portate

  • Corpo in ottone
  • Lettura a 5 cifre
  • Uscita a impulsi (10 l/imp)
  • Pmax 16 bar
  • Quadrante asciutto
  • Certificato MID
Contatori a getto singolo EW110

Contalitri meccanici per la misurazione della portata dell’acqua circolante (calda fredda) in impianti residenziali da ½” a 11/2” con differenti portate

  • Corpo in ottone
  • Per DN15-DN20 lettura a 8 cifre; per DN25-DN40 lettura a 5 cifre e 3 quadranti
  • Uscita configurabile tramite accessorio: M-Bus/Impulsi
Contatori Woltman flangiati EW171

Contalitri meccanici per la misurazione della portata dell’acqua circolante (calda fredda) in impianti residenziali da DN50 a DN 200 con differenti portate

  • Corpo in ghisa riverniciata
  • Lettura a 6 cifre e 3 quadranti
  • Uscita configurabile tramite accessorio: M-Bus/Impulsi
  • Pmax 16 bar
  • Certificato MID